Strategie e soluzioni per lo sviluppo della qualità nella cooperazione di abitazione e nel settore delle costruzioni
*
*
*

CasaQualità partecipa al nuovo Progetto europeo POWER HOUSE Nearly Zero Challenge: la Rete Europea POWER HOUSE verso un [..]

*
Logo PHE
Logo PHE
Il Progetto "Power House NZC" si propone come proseguimento del Progetto PHE "Power House Europe" (www.powerhouseeurope.eu).
Il Progetto ha come obiettivo la verifica delle condizioni di applicabilità al settore dell'alloggio sociale della Direttiva 2010/31/CE sull'efficienza energetica.
Detta Direttiva stabilisce che i nuovi edifici, costruiti a partire dal 2020, dovranno essere "a energia quasi zero".
"Power House NZC" intende analizzare e mettere a disposizione degli operatori dei paesi europei le esperienze realizzate nel settore dell'alloggio sociale ad energia zero e gli strumenti sviluppati per raggiungere tale obiettivo.

L'attività di disseminazione è demandata alla Piattaforma nazionale PHE che consente a tutti gli attori del processo edilizio di condividere e arricchire le esperienze e le soluzioni rilevate nel corso dell'attività di ricerca, ovvero messe loro a disposizione nell'ambito di una efficace attività di scambio.
La Piattaforma PHE Italia è strutturata in tre Gruppi di lavoro (GL Aspetti Sociali: fuel poverty e rapporto con gli utenti; GL Aspetti Tecnici: soluzioni architettoniche, impiantistiche, tecnologiche e di processo innovative; GL Aspetti Finanziari: modelli finanziari, programmazione strategica dell'intervento, analisi di fattibilità economica, rapporto con i finanziatori) per consentire a tutti gli attori del processo edilizio e ai principali stakeholders di condividere e arricchire le esperienze e le soluzioni rilevate nel corso dell'attività di ricerca, ovvero messe loro a disposizione nell'ambito di una efficace attività di scambio.

Obiettivi della Piattaforma Power House Italia:
  • strutturare ed accrescere tra i diversi attori che operano nell'edilizia sociale e tra gli utenti, scambi di informazioni e di esperienze sul tema del risparmio di energia, dell'uso di risorse rinnovabili e della riduzione delle emissioni di CO2;
  • diffondere le migliori pratiche ed in particolare gli strumenti operativi sviluppati in Europea relativi all'edilizia sociale a zero energia;
  • creare le condizioni favorevoli per accelerare la transizione energetica nel settore dell'edilizia sociale, promuovendo e agevolando l'adozione di politiche innovative per favorire un'edilizia residenziale a zero energia e la realizzazione di interventi edilizi sperimentali e servizi connessi; 
  • promuovere, a livello nazionale, la diffusione della cultura dell'energia sostenibile nell'edilizia sociale, attraverso attività comunicative e informative, indirizzate in particolare agli utenti finali;
  • promuovere protocolli di intento bilaterali di ricerca e sperimentazione fra i differenti stakeholder. 
Il Progetto POWER HOUSE NZC si propone infine di analizzare la trasferibilità del concetto di edifici a zero energia in particolari contesti quali ad esempio i climi continentali e quelli mediterranei.

La partneship del Progetto, coordinata da Cecodhas Housing Europe è composta da sedici organizzazioni dell'alloggio sociale di Austria, Belgio, Bulgaria, Estonia, Francia, Germania Inghilterra, Italia, Spagna e Svezia. Per l'Italia partecipano al Progetto: il Consorzio Nazionale CasaQualità (Federabitazione), Federcasa e Finabita (Legacoop Abitanti).